Melaminico_modello-cucina-replay.jpg_2

Il melaminico è uno dei materiali più largamente utilizzati nei rivestimenti della cucina, in particolar modo nelle ante di basi e pensili.

Viene scelto per la sua praticità, oltre che per l’estrema resistenza ai graffi e versatilità.

Una delle sue particolarità, infatti, è la capacità di riprodurre moltissime texture, imitandone in modo realistico l’aspetto.

Dai melaminici effetto legno a quelli cemento o tessuto, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Ed è proprio l’ampia personalizzazione che porta a preferire il melaminico come materiale ideale negli ambienti di casa.

Una cosa, però, è da valutare con attenzione, il prezzo.

E’ vero che si tratta di un prodotto piuttosto economico ma, come spesso accade, i costi molto bassi possono nascondere brutte sorprese.

Attenzione, quindi, alla qualità che dipende sia dallo spessore e, quindi dalla quantità di materiale, che dalle emissioni di sostanze in atmosfera, come la formaldeide.

Alla scoperta di questo materiale

Il melaminico fa parte della categoria dei nobilitati ed è realizzato rivestendo un struttura in legno truciolare con fogli sottili di carta decorativa impregnata di resina melaminica (da qui il nome) con ottime proprietà tecniche.

Ciò che si ottiene è un pannello melaminico caratterizzato da diversi spessori, su cui vengono impressi, grazie ad un’operazione di pressatura, i diversi effetti voluti.

Melaminico_modello-cucina-replay
Modello cucina Replay

Non vi sono interventi di verniciatura nè di rifinitura superficiale e questo garantisce l’eliminazione di costi di produzione e permette al melaminico di diventare un materiale molto competitivo sul mercato.

Perche’ preferire una cucina in melaminico?

Caratterizzare la cucina secondo la propria personalità, stile e palette di colori è la base da cui partire per progettare al meglio l’ambiente.

E in questo il melaminico rappresenta una scelta perfetta perchè riesce a combinare prestazioni tecniche ad eleganza estetica.

E’ un materiale molto apprezzato, in grado di rispondere alle più moderne esigenze del vivere quotidiano.

Innanzitutto, è molto resistente a graffi ed abrasioni e questo è un punto importante pensando a quanto viene utilizzata la cucina durante la giornata.

Sicuramente avrà una durata nel tempo considerevole.

In più, è pratico da pulire, e permette di ridurre al minimo le noiose operazioni di manutenzione e lavaggio.

I vantaggi di utilizzare il melaminico in cucina non finiscono qui, perchè si tratta di un materiale molto impermeabile, resistente all’umidità e leggero.

Melaminico_modello-cucina-replay_4
Modello cucina Replay

I pannelli, infatti, hanno un peso minimo e questo facilita la realizzazione di pezzi dalle dimensioni considerevoli, anche eseguiti su misura.

Inoltre, come già accennato in precedenza, si tratta di un prodotto economico, in grado di imporsi sul mercato ad un prezzo davvero conveniente.

Un’ultima considerazione riguarda il suo essere versatile.

E’ possibile, infatti, creare finiture materiche uniche e personalizzate, perfettamente adattabili a tutti gli stili d’arredo.

Non c’è limite alla creatività con il melaminico!

Dove si puo’ inserire il melaminico in cucina?

Solitamente il melaminico viene utilizzato nella realizzazione di ante per basi e pensili oppure per costruire la scocca, la struttura vera e propria di mobili ed elementi d’arredo.

Le sue caratteristiche permettono di personalizzare le superfici verticali, creando interessanti giochi cromatici e materici.

Inoltre il melaminico è un materiale particolarmente indicato nel caso si volesse creare una continuità visiva con il living o la vicina sala da pranzo.

Se si preferisce, poi, avere un’effetto di rivestimento totale, si può considerare l’idea di impiegare il melaminico sia nella scocca che sulla parte esterna delle ante.

E’ meglio il melaminico o il laminato?

Come spesso accade non vi è un vincitore assoluto, sopratutto per il fatto che dipende molto dal tipo di uso che se ne deve fare e dalle esigenze soggettive di chi compra.

Un punto comune da considerare, però, in entrambe le opzioni, è la selezione di prodotti di qualità.

Si tratta di due materiali simili, impiegati nella costruzione di molte cucine e davvero resistenti nel tempo. Si differenziano per alcuni aspetti prestazionali che possono incidere sulla scelta finale.

Melaminico_modello-cucina-replay.jpg_2
Modello cucina Replay

Innanzitutto nascono da processi produttivi differenti e questo fa si che il risultato finale sia ovviamente diverso.

I pannelli in melaminico, ad esempio, hanno uno spessore inferiore rispetto al laminato e sono generalmente caratterizzati da un prezzo più basso per l’assenza di alcuni passaggi finali di rifinitura.

Entrambi hanno caratteristiche tecniche valide e permettono di personalizzare con svariati effetti il materiale finale.

Se volete rimanere sempre aggiornati con le ultime novità, date un’occhiata al blog di Stosa Store Firenze:

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media

Categorie

Articoli Recenti

Rimani Aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non inviamo spam, puoi disiscriverti quando vuoi.

Correlati

Potrebbe interessarti anche ...

Melaminico_modello-cucina-replay.jpg_2

Melaminico

Il melaminico è uno dei materiali più largamente utilizzati nei rivestimenti della cucina, in particolar modo nelle ante di basi e pensili. Viene scelto per

Piani in acciaio_3

Piani in acciaio

I piani da lavoro in acciaio sono sicuramente tra le scelte migliori in cucina, perfetti per chi vuole unire alte prestazioni a un’estetica raffinata. Un

Cucina-bianca_Modello-Metropolis

Cucina bianca

La cucina bianca è sinonimo da sempre di eleganza e raffinatezza. La purezza del colore accostata a linee essenziali, la rende una delle soluzioni preferite,

Come-posizionare-le-prese-in-cucina_ModelloReplay_1

Come posizionare le prese in cucina

Durante la ristrutturazione di una casa, è facile accorgersi di quanto sia importante progettare con attenzione le prese elettriche in una cucina considerando sempre le